Analisi

Quanto ti costa un progetto, sei sicuro di saperlo?

Nella mia attività di consulenza nel project management uno dei problemi sui quali mi trovo spesso a ragionare è come calcolare il costo reale di un progetto. La maggior parte delle aziende con cui ho lavorato non ha un’idea precisa di quanto gli sia costato realizzare un certo progetto. Lasciando perdere Business Plan, grafici e previsioni che lascio fare agli analisti, uno dei miei compiti è quello di fornire all’azienda uno strumento che le dica: realizzare questo progetto ti è costato X€, hai guadagnato Y€.

I costi di un progetto normalmente vengono calcolati su due aspetti, il primo è il più scontato: soldi spesi (per pagare fornitori, materiale, …) e soldi entrati e su questo devo dire non ci sono mai grossi problemi. Il secondo aspetto però è il più cruciale, soprattutto nelle aziende di servizi dove una grossa componente del costo è rappresentata dalle persone.

Per prima cosa si devono registrare per ogni progetto tutte le ore fatte da ogni persona per tutta la vita del progetto e poi calcolare il costo orario di una persona, ed è questo è il vero problema.

Molti dirigenti, per calcolare il costo orario delle persone, si limitano a prendere il parametro del lordo indicato in busta paga. Errore gravissimo.

Calcolare il reale costo orario (che chiamiamo CH) è un’impresa non semplice per chi non è esperto di finanza (per fare un calcolo preciso vi consiglio di rivolgervi ad un direttore finanziario).

Tanto per cominciare il CH reale può essere calcolato solo a posteriori (a fine anno), quindi il valore utilizzato dev’essere stimato basandosi sui dati degli anni precedenti e inserendo man mano le opportune correzioni.

Una formula semplificata per calcolare il costo orario indicativo è:

CH = [(SA + CF)/ NHL] + (CS/NHLC)

SA = Stipendio lordo compresi bonus, rimborsi, trasferte, tredicesime, premi, tasse pagate sulla persona

CF = Costi di formazione della persona (corsi, materiale acquistato come PC, scrivanie)

NHL = Numero di ore realmente lavorate su progetti dalla persona

CS = Costo della struttura (affitto, riscaldamento, lavori di manutenzione, consulenti, caffè)

NHLC = Numero di ore realmente lavorate su progetti da parte di tutte le persone.

Provo a metterla giù in forma testuale:

Il costo di una persona è dato dalla somma di tutti i costi sostenuti per una persona diviso il numero di ore realmente lavorate a cui va sommato il costo orario della struttura dato a sua volta dalla somma dei costi sostenuti per tenere in piedi l’azienda diviso il numero di ore per le quali si è lavorato.

Esempio molto elementare con valori semplificati:

Programmatore per il 2016

SA: 30.000€

CF: 10.000€

NHL Teoriche: 1600 (in teoria 8 ore per 200gg) ma in pratica tra tempo perso in riunioni, malattie, corsi, e altro restano

NHL: 1250 (ore effettivamente imputate a progetti)

Qui iniziamo ad avere 32€/ora ed è la sua prima parte.

Grafico per il 2016

SA: 30.000€

CF: 8.000€

NHL Teoriche: 1600 (in teoria 8 ore per 200gg) ma in pratica tra tempo perso in riunioni, malattie, corsi, e altro restano

NHL: 1000 (ore effettivamente imputate a progetti)

Qui iniziamo ad avere 38€/ora ed è la sua prima parte.

Struttura per il 2016

CS: 40.000€ (considerando: affitto, telefoni, ecc..)

NHLC = 1250 + 1000 = 2250 (somme delle ore fatte sui singoli progetti da tutti i dipendenti)

Costo orario struttura = (40.000 + 28.000*)/2250 = 30,22


Il costo orario del programmatore diventa 32€ (suo costo) + 30,22€ (costo della struttura) = 62,22€/ora

Il costo orario del grafico diventa 38€ (suo costo) + 30,22€ (costo della struttura) = 68,22€/ora

Fabio Zappa

Mi occupo di programmazione web in PHP dal 2001, il mio lavoro spazia dalla realizzazione di software gestionali, software di project management, CRM ed ERP, alla programmazione di siti e portali Internet per Web Agency.

Ultimi Articoli